Navigazione veloce

Circ. n. 206 – Didattica a distanza: raccomandazioni per una armonizzazione e semplificazione condivise delle modalità proposte

Didattica a distanza: raccomandazioni per una armonizzazione e semplificazione condivise delle modalità proposte

Circ. n. 206

 

Ai Docenti

Agli studenti

Ai Genitori

 

Oggetto – Didattica a distanza: raccomandazioni per una armonizzazione e semplificazione condivise delle modalità proposte

Per una maggiore omogeneità e organicità delle numerose iniziative di didattica a distanza attive nell’Istituto, si invitano i docenti, le famiglie e gli studenti ad attenersi alle seguenti indicazioni, in gran parte già diffuse nelle precedenti comunicazioni, che hanno la finalità di indirizzare le preziose attività proposte verso una “normalità” possibile nelle straordinarie condizioni date:

– si conferma quanto riportato nella circ. n. 203 nella quale si “invitano tutti i docenti a tener conto il più possibile del proprio orario di servizio per loro proposte didattiche (per esempio assegnare i compiti), soprattutto per le eventuali videoconferenze con gli studenti in modo da evitare sovrapposizioni; inoltre, i docenti sono tenuti ad annotare sul registro elettronico oltre alle attività che si stanno svolgendo o i compiti che si assegnano, anche la modalità con cui sono effettuate (Impari, WeSchool, Whatsapp, Skype ecc.). Inoltre, “per quanto attiene le eventuali valutazioni, è possibile registrarle sull’apposita sezione del registro elettronico, avendo l’accortezza, come già comunicato con circ. n  200, di non firmare le ore di lezione.”

Tra i problemi che vengono segnalati, vi sono le difficoltà per gli studenti e per le famiglie di organizzarsi rispetto alle molteplici modalità con le quali vengono proposte dette attività da parte dei docenti del Consiglio di classe, considerando le diverse piattaforme da seguire e a cui occorre iscriversi (per es. Edmodo, WeSchool, Classroom, Impari ecc.), modalità di videoconferenze, di messaggi e comunicazioni (Whatsapp, mail ecc.), oltre alle difficoltà inerenti la connessione internet e l’adeguatezza dei dispositivi informatici.

A tal proposito, nella circ. n. 205 si è ricordato che “le autonome iniziative di didattica a distanza proposte dai docenti possono essere svolte con modalità e strumenti a scelta e a cura dei docenti stessi; […] si invitano comunque i docenti a tener conto delle particolari situazioni in cui si possono trovare gli studenti e le famiglie, spesso alle prese con la necessità di gestire l’ampio e variegato numero di piattaforme e modalità comunicative che potrebbero risultare dispersive; inoltre, è opportuno tener conto delle possibili difficoltà derivanti dai dispositivi domestici ad uso degli studenti non sempre adeguati .”

Si invitano pertanto i docenti a confrontarsi nei diversi consigli di classe per individuare, per quanto possibile, semplificazioni condivise delle diverse modalità adottate; inoltre, si raccomanda i docenti, gli studenti e le famiglie a trovare le migliori forme collaborative rispetto alle notevoli criticità che tutti stanno affrontando in questa difficilissima fase della vita scolastica e non solo.

Rinnovo la gratitudine e l’apprezzamento per il notevolissimo lavoro che si sta svolgendo e confermo la massima disponibilità della scuola tutta a supportare le componenti scolastiche per le difficoltà che via via dovessero emergere.

 

Il Dirigente scolastico

Prof. Roberto Garroni

 

Non è possibile inserire commenti.